Docker e WordPress

Docker e WordPress: il connubio definitivo

Docker e WordPress, due giganti nei rispettivi campi, si uniscono per offrire una soluzione rivoluzionaria per lo sviluppo web.

Docker emerge come piattaforma di containerizzazione leader, semplificando la gestione, la distribuzione e la scalabilità di applicazioni.

WordPress, il CMS più diffuso al mondo, fornisce una base solida per la creazione di siti web dinamici e coinvolgenti, è il CMS che utilizziamo per la maggior parte dei nostri progetti web.

Docker e WordPress
31 Maggio 2024
Moreno Trainini

Cos'è Docker?

In parole semplici, Docker è una piattaforma che consente di creare dei contenitori di software, e relative dipendenze, in unità autonome chiamate container. Questi container, a differenza delle macchine virtuali tradizionali (VM), non richiedono un intero sistema operativo per funzionare, risultando incredibilmente leggeri e veloci da avviare.

Quali sono i vantaggi di Docker?

I vantaggi di Docker sono numerosi e spaziano da una maggiore sicurezza e portabilità all’efficienza e scalabilità, ecco alcuni punti principali:

  • Isolamento e Portabilità: ogni container è isolato dagli altri, garantendo che le applicazioni non interferiscano tra loro. Questo isolamento, combinato con la natura portabile dei container, li rende ideali per la distribuzione su diverse piattaforme e ambienti cloud.
  • Sviluppo e Test Semplificati: Docker facilita la collaborazione tra sviluppatori, consentendo loro di lavorare su ambienti identici indipendentemente dalla loro configurazione locale. Inoltre, i container semplificano il processo di testing, permettendo di eseguire test in modo rapido ed efficace.
  • Distribuzione e Scalabilità: i container possono essere facilmente distribuiti su qualsiasi ambiente, con la possibilità di scalare rapidamente in base alle esigenze.
  • Efficienza e Risorse: i container sono incredibilmente efficienti in termini di risorse, consumando una minima quantità di CPU, memoria e spazio di archiviazione. Questo li rende ideali per l’esecuzione di micro-servizi e applicazioni cloud native.

E WordPress?

WordPress regna incontrastato nel panorama dei Content Management System (CMS), alimentando oltre il 60% dei siti web odierni.

La sua popolarità non è casuale: offre un connubio potente di semplicità, flessibilità e scalabilità, rendendolo la scelta ideale per una vasta gamma di utenti, dai principianti agli esperti.

Come funziona WordPress?

WordPress è basato su tre pilastri fondamentali:

  • Core: il core di WordPress è il software base che fornisce le funzionalità essenziali per la creazione e la gestione di un sito web.
  • Plugin: i plugin sono moduli software aggiuntivi che estendono le funzionalità di WordPress, aggiungendo nuove funzionalità come moduli di contatto, gallerie fotografiche, SEO, ecc.
  • Temi: i temi controllano l’aspetto del sito web, definendo il layout, i colori, i font e gli altri elementi di design.

Perché scegliere WordPress?

Esistono diverse ragioni per cui WordPress è una scelta popolare per la creazione di siti web, blog e piattaforme online. Ecco alcuni dei suoi principali vantaggi:

  • Facilità d’uso: l’interfaccia intuitiva e user-friendly di WordPress lo rende accessibile anche a chi non ha esperienza di programmazione.
  • Flessibilità: WordPress è incredibilmente versatile, adattandosi a qualsiasi tipo di sito web, da blog e portfolio a siti web aziendali ed eCommerce.
  • Scalabilità: WordPress può supportare siti web di qualsiasi dimensione, da piccoli siti web personali a grandi portali web con milioni di visitatori.
  • Ampia gamma di plugin e temi: esistono migliaia di plugin e temi gratuiti e a pagamento per WordPress, che estendono le sue funzionalità e ne personalizzano l’aspetto.
  • Comunità attiva: WordPress vanta una community di sviluppatori e utenti vastissima e attiva, pronta ad offrire supporto e assistenza.

Docker e WordPress

Esistono numerosi motivi per cui utilizzare Docker per WordPress, tra cui:

  • Sviluppo locale semplificato: permette di creare un ambiente WordPress identico a quello di produzione sul computer locale, facilitando lo sviluppo ed il testing.
  • Isolamento e portabilità: ogni istanza di WordPress viene eseguita in un container isolato, garantendo stabilità e portabilità tra diversi ambienti.
  • Distribuzione e scalabilità automatizzate: consente la distribuzione la scalabilità del sito WordPress su diverse piattaforme cloud o server, automatizzando i processi con strumenti come Docker Compose.
  • Gestione efficiente delle dipendenze: abilita la gestione facilitata delle dipendenze di WordPress, come database e plugin, all’interno del container, garantendo un ambiente coerente.
  • Ambiente di sviluppo collaborativo: favorisce la collaborazione tra sviluppatori fornendo a tutti un ambiente WordPress identico su cui lavorare.

L'ambiente di sviluppo

Senza scendere in troppi tecnicismi il nostro ambiente è composto da 5 container che comunicano tra di loro:

  • WordPress
  • MySQL
  • Nginx
  • phpMyAdmin
  • WP CLI

WordPress

Contenitore con tutto il core di WordPress aggiornato all’ultima versione.

MySQL

MySQL archivia tutti i dati essenziali per il funzionamento del tuo sito web WordPress, tra cui:

  • Post e contenuti: articoli, pagine, commenti e altri contenuti generati dagli utenti.
  • Impostazioni di WordPress: impostazioni generali del sito, configurazioni di temi e plugin, dati degli utenti e informazioni di sistema.
  • Dati degli utenti: informazioni sugli utenti registrati, come nomi, password, profili e dati di registrazione.

MySQL è progettato per essere scalabile e gestire carichi di lavoro crescenti. All’aumentare del traffico sul tuo sito web o della quantità di dati, puoi aggiungere più risorse hardware o replicare il database MySQL su più server per soddisfare le esigenze crescenti.

Nginx

Svolge un ruolo fondamentale come reverse proxy, immagina Nginx come un intermediario posizionato davanti a uno o più container di WordPress in esecuzione. Quando un utente accede al tuo sito web, la richiesta iniziale non viene inviata direttamente al container di WordPress. Invece, la richiesta viene indirizzata a Nginx.

Questo risulta molto comodo perché può fungere da primo livello di difesa, filtrando le richieste dannose prima che raggiungano i container di WordPress.

phpMyAdmin

Offre un’interfaccia web intuitiva per gestire il database MySQL associato al sito WordPress, permette di:

  • Creare, visualizzare e modificare database MySQL: permette di creare nuovi database per nuove installazioni di WordPress o per gestire database separati per diverse componenti del tuo sito.
  • Eseguire query SQL: consente di eseguire direttamente query SQL per interrogare, modificare e manipolare i dati all’interno dei database.
  • Importare ed esportare dati: facilita l’importazione di backup di database esistenti o l’esportazione di dati in vari formati per la migrazione o il backup.
  • Gestire utenti e privilegi: permette di creare, modificare e rimuovere utenti MySQL, definendo i privilegi di accesso per ogni utente sui database WordPress.

WP CLI

La WordPress Command Line Interface offre un’interfaccia a riga di comando potente per eseguire diverse attività relative a WordPress, semplificando e automatizzando flussi di lavoro complessi.

Questo ci permette, in modo automatizzato, di configurare WordPress ed installare tutti i plugins e le dipendenze necessarie allo sviluppo in modo veloce ed efficiente.

Conclusioni

In sintesi, Docker offre un modo moderno, flessibile e sicuro per gestire siti web WordPress. Sia che tu sia uno sviluppatore esperto o un principiante, Docker può semplificare la tua vita e migliorare le prestazioni del tuo sito web.

Le parole chiave sono: semplicità e velocità, portabilità e scalabilità, efficienza, sicurezza e gestione automatizzata.

CERCHI ALTRE NEWS

Continua a leggere